Mielopatia Cervicale

La Mielopatia Cervicale e una patologia che consiste nella lesione del midollo spinale secondaria a discartrosi e stenosi del canale spinale a livello del rachide cervicale.

 

Clinicamente si manifesta con pesantezza agli arti inferiori con difficolta’ della deambulazione e con associati disturbi della minzione. Si possono avere anche dolore agli arti superiori.

 

L’esame radiologico da eseguire e la Risonanza Magnetica del rachide cervicale e come esami complementari la TAC e le radiografie dinamiche. Utili sono anche i potenziali evocati somatosensoriali e motori. Il trattamento di scelta’ e quello chirurgico specialmente per i casi progressivi.

 

L’intervento chirurgico proposto a seconda dei casi puo’ consistere nella microdiscectomia o somatectomia (rimozione di uno o piu corpi vertebrali) e successiva artrodesi. In alcuni pazienti con restringimenti multilivello un altra opzione chirurgica e la laminectomia o laminoplastica. In rari casi e necessario un approccio combinato.

Caso Clinico: Paziente giovane che si presentava per pesantezza agli arti inferiori e progressiva riduzione dell’autonomia motoria. Ha eseguito una RMN rachide cervicale che mostrava nelle sezioni sagitali un restringimento del canale spinale a livello C3-C4 con associata un area di alterazione di segnale midollare. L’intervento chirurgico e’ stato regolare con progressivo miglioramento della sintomatologia del paziente.

Risonanza Magnetica T2 sagitale che mostra un restringimento del canale spinale a livello C3-C4 con associata un area di alterazione di segnale midollare, segno di sofferenza del midollo spinale. 

Risonanza Magnetica T2 assiale che mostra il restringimento del canale spinale a livello C3-C4 da un ernia discale e formazione osteofitaria. 

Radiografie rachide cervicale di controllo post operatorio che evidenziano il posizionamento della cage intersomatica.

Caso Clinico 2: Paziente di 56 anni che si presentava alla nostra attenzione per paraparesi e difficolta’ della prensione. La RMN rachide cervicale mostrava una discartrosi cervicale a livello C5-C6 che determinava una compressione rilevante sul midollo spinale e associata una mielopatia. L’intervento chirurgico ha avuto un decorso regolare. Il controllo radiologico post-operatorio ha evidenziato il correto posizionamento della cage cervicale. In questo caso abbiamo scelto di posizionare la cage con associata una placca cervicale, in quanto a livello della patologia abbiamo riscontrato un instabilità vertebrale. 

A sinistra un immagine di RMN rachide cervicale sagitale che mostra una stenosi del canale spinale a livello C5-C6 con associata un alterazione i segnale midollare. A destra un immagine di RMN rachide cervicale sequenze assiali che mostrano una stenosi rilevante del canale spinale dovuta a formazione osteofitaria. 

A sinistra una radiografia in proiezione latero-laterale che mostra il corretto posizionamento della cage e delle viti della placca. A destra una radiografia in proiezione antero-posteriore che mostra la cage il sede.